CORSO RSPP per DATORE DI LAVORO

(Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione)

Descrizione: L’ art. 37 del Testo Unico D.Lgs 81/08  e l’ex art. 95 del D.Lgs. 626/94 stabiliscono che, per le aziende specificate all’allegato I°, il Datore di Lavoro può svolgere direttamente i compiti del RSPP a condizione che frequenti un corso di formazione. Secondo il nuovo ACCORDO STATO REGIONI DEL 21 Dicembre 2011, la durata del corso di formazione varia a seconda della categoria di rischio dell’azienda interessata:
RISCHIO BASSO: UFFICI E SERVIZI, COMMERCIO, ARTIGIANATO E TURISMO 16 ORE
RISCHIO MEDIO: AGRICOLTURA, PESCA, P.A., ISTRUZIONE, TRASPORTI, MAGAZZINAGGIO 32 ORE
RISCHIO ALTO: COSTRUZIONI, INDUSTRIA, ALIMENTARE, TESSILE, LEGNO, MANIFATTURIERO, ENERGIA, RIFIUTI, RAFFINERIE, CHIMICA, SANITA’, SERVIZI RESIDENZIALI 48 ORE

Sede di svolgimento: Bari
Certificato/Titolo: L’esito positivo della verifica finale, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del modulo di specializzazione, dell’attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento, riconosciuto dall’ente bilaterale E.BI.GEN. La valutazione sarà consegnata in seguito a verifiche finali; tale valutazione si svolge secondo le seguenti modalità, anche in forma integrata: test a risposta multipla riguardante la totalità del corso; colloquio finalizzato a verificare le competenze relative alle risposte del questionario.

Rivolto a: Datori di Lavoro di aziende al DM 16/01/97 che vogliono assumere il ruolo di RSPP.
Casi in cui è consentito lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi (art. 10):

  • Aziende artigiane e industriali (Escluse le aziende industriali di cui all’art. 1 del DPR 17 maggio 1988, n. 175 e successive modifiche, ecc) fino a 30 addetti;
  • Aziende agricole e zootecniche fino a 10 addetti assunti a tempo indeterminato;
  • Aziende della pesca fino a 20 addetti;
  • Altre aziende fino a 200 addetti.

Programma:

1° modulo  Giuridico e normativo

Formazione tecnica specifica per il datore di lavoro (fonti normative) Costituzione, Codice Civile, Codice Penale, Leggi sulla sicurezza e l’igiene del lavoro, Legislazione Europea.  ll D.Lgs. 81/08 (Testo Unico), norme tecniche, registro infortuni, statistica infortuni, il datore di lavoro e le nuove figure della sicurezza, (RSPP, RLS, Medico Competente) obblighi e responsabilità, ruolo del Servizio di Vigilanza delle ASL, sanzioni.

2° modulo Gestione e organizzazione della sicurezza

Il Documento di valutazione dei rischi (DVR) Orientamenti e principi, metodologia per la redazione del DVR, rimozione/riduzione dei rischi, revisione periodica del DVR, il ruolo del RLS, analisi critica del documento, la riunione periodica. I rapporti con il RLS e le OO.SS. Il lavoro in appalto.

3° modulo Individuazione e valutazione dei rischi

I principali tipi di rischio Rischi da agenti chimici, cancerogeni e biologici, rumore e vibrazioni, (D.Lgs.277/91), microclima, radiazioni non ionizzanti. Caratteristiche, effetti, criteri di valutazione e misure di prevenzione, bonifiche, la sorveglianza sanitaria e il ruolo del Medico Competente, il primo soccorso in caso di infortunio. Organizzazione e formazione della squadra di primo intervento.  Il corretto uso dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) La prevenzione incendi, il piano di evacuazione e la gestione delle emergenze. Organizzazione e formazione della squadra antincendio.

4° modulo Formazione e consultazione dei lavoratori

L’informazione e la formazione dei lavoratori, la tutela dell’ambiente, le principali norme antinquinamento, la gestione integrata Ambiente – Qualità – Sicurezza.  Verifica finale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>